🇯🇵 IL PARADOSSO GIAPPONESE

IL “PARADOSSO” GIAPPONESE

Le diete di molti paesi asiatici sono tipicamente ricche di carboidrati e povere di grassi. Pensiamo ad esempio alla classica dieta giapponese, ricca di riso, noodle, soia e verdure.

Il Giappone ha conosciuto una forte espansione negli anni successivi alla seconda guerra mondiale e, da quel momento in poi, di pari passo allo sviluppo economico si è avuta un’occidentalizzazione della dieta che ha comportato la diminuzione del consumo di riso.
In particolare dagli anni ’60 in poi, i giapponesi hanno sostituito il riso e le verdure con un maggiore consumo di grassi, carni, derivati del latte e alimenti processati.

Al minor introito di carboidrati è seguito un maggior tasso di obesità e un conseguente aumento dei valori del colesterolo e delle malattie cardiovascolari.

Questo potrebbe sembrare un paradosso per tutti quelli che credono che i carboidrati facciano ingrassare e siano la causa di disturbi metabolici e malattie cardiovascolari causati, in realtà, specialmente dall’eccesso calorico. (Teramoto, 2019)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *