DIMAGRIRE: BASSA O ALTA INTENSITÀ?

DIMAGRIRE: BASSA O ALTA INTENSITÀ?

Il nostro corpo immagazzina i grassi nelle cellule adipose (adipociti) e i carboidrati nel fegato e nei muscoli sotto forma di glicogeno, mentre le proteine non vengono propriamente immagazzinate.

La maggior parte dell’energia che utilizziamo proviene da carboidrati e/o grassi. Le proteine, invece, non vengono generalmente utilizzate a scopo energetico purché l’apporto calorico sia adeguato (ecco perché quando si seguono diete ipocaloriche estreme si rischia di perdere massa muscolare).

Ma come “decide” il corpo se utilizzare carboidrati o grassi come fonte energetica?

Il nostro corpo utilizza essenzialmente i grassi quando è a riposo o durante i lavori a bassa intensità (ad esempio mentre leggiamo un libro o facciamo una lenta passeggiata).
Man mano che aumenta l’intensità dell’attività fisica, il nostro corpo ripiega sempre più sui carboidrati a discapito dei grassi (ad esempio durante una corsa).
In poche parole, i lavori ad alta intensità richiedono soprattutto carboidrati mentre i lavori a bassa intensità richiedono soprattutto grassi.

Ciò significa che dovremmo preferire i lavori a bassa intensità per bruciare più grassi e quindi dimagrire di più? Non proprio.

Facciamo un esempio. Immaginiamo di passeggiare lentamente per 30 minuti e bruciare 100 kcal e che l’80% delle calorie provenga dai grassi. Abbiamo quindi consumato 80kcal di grassi.
Immaginiamo ora di correre per 30 minuti e bruciare 250 kcal e che il 50% delle calorie provenga dai grassi. Abbiamo quindi bruciato 125 kcal dai grassi.
Appare evidente che 125>80.

In breve, se lo scopo è il dimagrimento, la parola chiave è sempre deficit calorico, indipendentemente dalla fonte energetica da cui provengono le calorie, quindi un esercizio ad alta intensità permetterà di raggiungere lo stesso obiettivo in tempi più brevi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *